Corteo Storico Medioevale "Contrade & Borghi"

 

"... là da Tagliacozzo, ove sen'arme vinse il vecchio Alardo"

Dante, nel XXVIII Canto dell'Inferno, così ricorda la battaglia epocale che si svolse nei pressi di Scurcola Marsicana, allora piccolo agglomerato, il 23 agosto nel 1268. Uno scontro straordinario che cambiò la storia dell'Italia e che vide fronteggiare Corradino di Svevia e Carlo d'Angiò per il possesso del Regno delle Due Sicilie. La vittoria di Carlo che segnerà la vita politica, amministrativa e sociale della nostra Nazione e d'Europa, sarà ricordata dall'erezione dell'Abbazia Cistercense Francese di S. Maria della Vittoria, un'abbazia tra le più potenti dell'Italia meridionale sorta in prossimità dei luoghi dello scontro, nei Piani Palentini e della Statua Lignea di Madonna con Bambino, ancor oggi mirabilmente intatta nel suo splendore.
Il Corteo storico medievale si svolge nei caratteristici scorci di Scurcola Marsicana, palcoscenico ideale per una rievocazione che intenda far rivivere le ambientazioni dei secoli XIII e XIV. La sfilata, che si tiene ogni anno alla vigilia del giorno dell'antica battaglia cioè il 23 agosto, è composta da oltre 250 figuranti in costume medievale che rappresentano i vari Borghi e Contrade dello splendido paese di Scurcola.
L'intento è quello di mostrare la vita e le ambientazioni al tempo dei cavalieri, delle corti medievali, dei giullari, dei dignitari del periodo storico incentrato nei giorni della storica Battaglia, un periodo ormai trascorso ma che continua ad affascinare la sensibilità moderna. Sbandieratori, balestieri, musici, cavalieri e soldati, mostrano il loro saper fare dandosi battaglia in rappresentazione dei giochi medioevali che si svolgono nelle giornate medioevali, creando un'atmosfera suggestiva di un tempo, che attira e appassiona molti visitatori.
A Scurcola Marsicana va il merito di aver saputo infondere con la splendida scenografia del borgo un'atmosfera altamente suggestiva alla manifestazione, nel ricordo di un avvenimento che ci ha reso la Marsica e la Regione Abruzzo celebri fin dal medioevo.
Il progetto Europeo "Memorie di una Battaglia, l'arte venuta dalla Francia" abbraccia storicamente e culturalmente diverse Nazioni (Francia, Germania, Italia, Stato della Chiesa) Regioni (Lazio, Abruzzo, Campania) città e comuni della nostra Nazione.

 

SALUTO DEL PRESIDENTE DEL CENTRO STUDI CULTURALI CARLO I° D'ANGIO'

La tanto amata e pittoresca Scurcola Marsicana, piccolo distretto storico nel cuore dell' Abruzzo, celebra ogni anno il Corteo Storico Medioevale "Contrade e Borghi".

Ormai giunta alla XII^ Edizione, la manifestazione mi rapisce e mi emoziona come la prima volta, suscitandomi sensazioni forti, ma sempre nuove. Nel solco dio una tradizione consolidata, l'Associazione Carlo I° d'Angiò e il Comune di Scurcola Marsicana, propongono un evento che offre al visitatore diverse chiavi di lettura della realtà  storica dell'epoca medioevale, nella cornice naturale della vecchia Excubiae (posto di sentinella), cittadina tanto immobile nelle armonie architettoniche, quanto ricca di vita intellettuale.

Personaggi e attori in costumi d'epoca che sfilano lungo le antiche stradine della cittadina; i cavalieri a cavallo, gli antichi manieri, i saporitipici dell'età  di mezzo, l'esposizione di rapaci, i tiri con la balestra, i combattimenti simulati e quant'altro, sono gli ingredienti principali di una ricetta antica ma sempre attuale.

Una buona occasione, una giornata di cultura, storia, ma anche svago e divertimento, frutto di una profonda e consolidata attività  di organizzazione e di costante impegno cittadino. Giova ricordare che, il Corteo Storico "Contrade e Borghi", rientra all'interno del progetto "Memorie di una Battaglia, l'arte venuta dalla Francia", insieme ad altri importanti appuntamenti, quali la Consacrazione del Tempio Angioino dell'Abbazia Costercense di S. Maria della Vittoria, il Premio Internazionale d'Angiò, Uomini e Popoli tra cultura e storia.

Doveroso il mio personale ringraziamento al Consiglio Direttivo del Centro Studi, agli instancabili collaboratori esterni, ai figuranti (oltre 250 presenze), ai cittadini di Scurcola Marsicana, alla mia famiglia, e quanti insieme a collaborano silenziosamente e tenacemente alla realizzazione di questo evento; all'Amministrazione Comunale di Scurcola Marsicana, sempre sensibile alla promozione culturale e attenta alla riuscita degli eventi preposti, a tutti gli sponsor ed enti patrocinanti che, con il loro contributo rendono fattibile la realizzazione dei nostri progetti.

Infine, ma non ultimo, il ringraziamento a voi tutti che, sempre numerosi, assistete alle manifestazioni della nostra città, all'affetto che ci mostrate, allo sprint che ci date e che ci spinge a fare di più e sempre meglio; a tutti voi che siete il cuore e la forza del nostro successo.

Buon Corteo a tutti...

FALLOCCO architetto Lorenzo

 

SALUTO DEL PRESIDENTE del consiglio REGIONALE DELL'ABRUZZO

Sono molto contento di portare anche quest’anno, a nome mio personale e dell’intero Consiglio regionale che mi onoro di presiedere, il saluto alla XIV edizione del Corteo Storico Medioevale “Contrade e Borghi” di Scurcola Marsicana.
Un’iniziativa organizzata con grande passione e attenzione dal Centro Studi Culturali “Carlo D’Angiò”, che ancora una volta è riuscito ad allestire una manifestazione di alto livello, che sarà capace di coinvolgere e sorprendere non solo i cittadini di Scurcola e della Marsica, ma anche i tanti turisti che in queste settimane trascorrono le loro vacanze nel nostro Abruzzo e che vanno alla ricerca proprio di momenti come questo, che riescono a coniugare con sapienza la cultura, la storia, le tradizioni e il folklore del territorio.
Risorse preziose per promuovere, far conoscere e apprezzare, luoghi ancora troppo spesso sconosciuti, che custodiscono però un patrimonio di ricchezze uniche, su cui possono e devono essere costruiti i progetti di sviluppo turistico.
Qui a Scurcola Marsicana ormai da anni si lavora in questa direzione, soprattutto grazie all’impegno del Centro Studi e del suo Presidente l’architetto Lorenzo Fallocco, che sono riusciti a creare un cartellone di eventi di richiamo internazionale riscoprendo e facendo rivivere l’atmosfera medievale della Battaglia di Tagliacozzo del 1268, che fu combattuta in queste terre.
A loro va il merito di non essersi limitati a una semplice rievocazione storica, ma di aver saputo ricreare l’atmosfera di quel periodo, riproponendo e facendo vivere al pubblico, quella che era la vita quotidiana all’interno del borgo in quei giorni che avrebbero segnato indelebilmente la storia d’Italia.
L’auspicio è che questa iniziativa possa siglare ancora tante edizioni, segnando nuovi e ancora più prestigiosi traguardi. Le premesse ci sono tutte, perché l’intera comunità si riconosce e partecipa all’allestimento della manifestazione, in una logica di condivisione e sinergia che – come ho detto più volte anche in altri contesti – rappresentano la chiave del successo di ogni progetto.

Dott. Giuseppe DI PANGRAZIO

 

SALUTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DELL'AQUILA

Le radici, la storia, i costumi sono la vera essenza di ogni comunità.
La nostra terra d'Abruzzo e la nostra provincia sono da sempre palcoscenico di important i manifestazioni storico - culturali come quella che ogni anno viene magist ralmente organizzata dall'associazione culturale Carlo d'Angiò con la partecipazione dell 'Amministrazione comunale di Scurcol a Marsicana.
Sono onorato di partecipare e di rappresentare la Provincia dell'Aquila ad un corteo, fiore all'occhiello del nostro territorio, che rappresenta un'occasione per rievocare momenti storici di fondamentale importanza per tutto l'Abruzzo, come la battaglia  di Tagliacozzo  dei piani  Palentini del 1268.
Un corteo in costume che ci fa rivivere l'emozione, l'atmosfera, la magia di tempi passat i, il ricordo di uno scontro che cambiò la storia d'Italia e che vide fronteggiare Corradino di Svevia e Carlo d'Angiò per il possesso del regno delle due Sicilie.
I numerosi visitatori che ogni anno intervengono a Scurcola rimangono affasci nati dalla professionalità con cui il Centro Studi d'Angiò ci propone di rivivere un giorno così speciale.
Un grande ringraziamento al "Centro Studi Culturali Carlo d'Angiò" nella persona del suo presidente Arch. Lorenzo Fallocco e a tutta l 'Amministazione Comunale a cui va il merito di questa iniziativa di immenso valore storico e culturale.

Dott. Antonio DE CRESCENTIIS

 

SALUTO DEL SINDACO DI SCURCOLA MARSICANA

Il Centro Studi d'Angiò e l'Amministrazione Comunale di Scurcola Marsicana, anche quest'anno, continunano nel percorso intrapreso di valorizzare quanto di buono c'è nel nostro territorio.

Il Corteo Storico Medievale "Contrade e Borghi" è un appuntamento annuale ormai consueto ed atteso, che si affianca al Premio Internazionale d'Angiò, giunto all'VIII^ edizione, riuscitissima manifestazione che prende il nome dal Re Franco che donò al nostro territorio la stauta lignea della Madonna nel Santuario, a ridosso della Rocca Orsini, per la vittoria ottenuta sullo sfortunato Principe Svevo Corradino.

Ancora una volta, come di consueto, i miei sentiti ringraziamenti vanno a quanti, con spirito di sacrificio, si prodigano per la riuscita di manifestazioni come quelle elencate che vanno nella direzione di promuovere la storia del nostro territorio, contribuendo a diffondere l'immagine del nostro paese al di là dei suoi confini geografici.

Avv. Vincenzo NUCCETELLI