Premio Internazionale "Carlo I d'Angiò"

PREMIO INTERNAZIONALE "CARLO I D'ANGIO'"

Il Premio Internazionale D’Angiò rientra nel progetto “Memorie di una Battaglia: l’Arte venuta dalla Francia” e si inserisce nello scenario degli Anniversari dell’importante evento medioevale che ha cambiato il corso della storia d’Italia e dell’Intera Europa, quale quello della Battaglia di Tagliacozzo, nei Piani Palentini presso Scurcola del 1268 tra gli Svevi del re Federico II e gli Angioini di Carlo I D’Angiò, per il dominio dell’Italia Meridionale (Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno, canto XXVIII ). Il Premio Internazionale D’Angiò è un prestigioso riconoscimento attribuito annualmente a personalità  che si sono distinte nei diversi campi dello scibile: culturale, storico, artistico, attuando una costante promozione e crescita del nostro Paese e in particolare della regione Abruzzo nel mondo. Esso consiste in una splendida opera d’arte scultorea forgiata nel bronzo, realizzata dal maestro Egidio Ambrosetti. Una scultura a tutto tondo che riproduce il disco-corazza del popolo dei Marsi, con il rilievo del Re Carlo D’Angiò a cavallo, su una faccia, mentre sull’altra il simbolo abbaziale dell’Abbazia Cistercense Francese di Santa Maria della Vittoria; il tutto sormontato da guglie e nuvole che rappresentano le Alpi e quindi il contatto diretto della nostra nazione con i cugini d’oltralpe, tedeschi e francesi, che si contesero nel territorio dei Marsi, presso Scurcola Marsicana, nel 1268, il Regno delle due Sicilie.
Il Premio, che vanta un’ampia risonanza sia a livello nazionale che internazionale, è organizzato da Il Centro Studi Carlo I° D’Angiò e istituzionalizzato dal Comune di Scurcola Marsicana, con il patrocinio, tra gli altri Enti, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, dell’Ambasciata di Francia, del Centro Europeo Cultura Turismo e Spettacolo, della Società  Italiana per la Protezione dei Beni Culturali, della Regione Abruzzo, della Provincia dell’Aquila. Questi importanti contributi rendono il Premio una delle più prestigiose manifestazioni storico-culturali della Regione Abruzzo, che vanta la presenza fissa di una Banda Nazionale di Stato, la quale si esibisce in un concerto musicale dopo il ritiro del Premio.
La cerimonia di consegna ufficiale dei premi si svolge ogni anno nel mese di luglio nella  naturale cornice della splendida città  di Scurcola Marsicana, nel cuore pulsante del centro storico tra scalinate anguste e stretti vicoli, ove l’occhio dello spettatore viene rapito.
Un appuntamento cardine del nostro territorio che offre, costantemente, lo spunto per un dialogo sulla storia e cultura, che il Centro Studi sostiene e promuove incessantemente all’interno del tessuto locale e nazionale.